vita da mamma

Vita da mamma: Claudia

  Ingingerveritas è un blog mommy inspire  nato in seguito alla mia gravidanza, in cui leggere non soltanto di maternità ma anche di Beauty & Lifestyle. Sono nata nella Splendida Sicilia, ma cresciuta a Milano, coltivo da sempre la passione per la scrittura, la fotografia e le emozioni pure. Tutto questo mi ha portata ad aprire il mio blog, in cui racconto la mia vita e la mia famiglia. Sono Moglie del mio grande amore,mamma della mia gioia di vita, Giulio, e di una dolcissima bassotta salvata in extremis 3 anni fa. Tra un cupcake con frosting all’amore e l’altro, leggo di filosofia,curo le mie piantine di lavanda e scatto foto a tutto ciò che mi ispira. Dalla mia passione per il design, per i bambini e per i dettagli romantici e sofisticati, è nato il mio piccolo negozio su Etsy, in cui  acquistare articoli homemade per mamme e bimbi. Ingingerveritas attualmente è curato da me, come direttrice creativa ma vanta un team in espansione… attualmente ne è entrata a far parte Eva,editor per la sezione design e restyling, nonchè ideatrice della mini collection di stampe per le Kids Room, disponibili nel mio Shop. 
19073272_119975668592463_857742997_o(1)
1.Quando sei diventata mamma? L’hai sempre desiderato, o è stato un fulmine a ciel sereno?
Sono diventata improvvisamente mamma, ecco! E’ successo tutto all’improvviso, un ritardo di 9 giorni con parvenze di ciclo in arrivo, aspettavo, aspettavo … ma non arrivava mai! Cosi mi decisi fare un test e magicamente senza nemmeno attendere i fatidici minuti, comparvero le due linee rosa! Direi che è stato veramente un fulmine a ciel sereno,anche perché secondo i medici, avrei dovuto fare delle cure per poter avere un bambino, invece eccolo qui! Mai perdere la speranza.
2. La tua prima reazione quando hai saputo di essere incinta.
Non me lo aspettavo, quindi ero incredula,stupefatta, assalita da un mutismo che poi si è trasformato immediatamente in paura.L’ho detto a mio marito tremando,alle 6.20 di mattina l’ho svegliato con il test inmano e non sono più riuscita a dormire … Ero letteralmente sconvolta.
3. Hai vissuto una gravidanza serena? 3 parole che descrivono i tuoi 9 mesi di attesa.
Il primo trimestre è stato davvero difficile in tutti i sensi, sia da un punto di vista fisico che psicologico.

Dopo aver scoperto di essere incinta, ho trascorso 10 giorni di buio totale, non mi sentivo pronta, era un
periodo altamente complesso, il nuovo lavoro, il matrimonio da organizzare, la casa da acquistare … Mi sentivo incapace … Poi tutto è passato grazie alla mia famiglia e a mio marito che mi sono stati vicini.
Mi ero ripresa psicologicamente, ma fisicamente ecco che le prime nausee si fecero avanti, anche gli odori a cui
ero abituata da sempre, tipo l’orzo del nonno la mattina ( abitavamo con i miei nonni quando ho scoperto di
essere incinta) ero diventato per me così sgradevole, da vomitare solo sentendolo.
Ho avuto poi minacce di aborto a causa di un distacco amnio coriale, durato fino alla 14 settimana, quindi ho
dovuto fare una cura di progesterone, riposo ferreo e tanta pazienza. Tutto poi si è risolto e sino al settimo mese, sono stata tutto sommato, bene; ma Giulio voleva nascere prima del tempo, così alla 30 settimana, ho dovuto rifare una cura di progesterone, riposo assoluto e ancora tanta pazienza… Sono arrivata alla 38*settimana e 2 giorni e il mio bimbo è nato, la sera di capodanno…
20216583_137159016874128_1232099472_o

 

4.Se ne hai voglia, raccontami brevemente il tuo parto.
Ho un meraviglio ricordo del mio parto e a dirla tutta non mi spaventa quanto il post partum. E’ andato tutto benissimo, un parto naturale assistito da un’ostetrica dolce, disponibile e preparata, non dimenticherò mai Eleonora, che mi ha aiutata a far nascere Giulio nonostante il turno fosse finito e nonostante fosse la sera di Capodanno. Ho impressa nel cuore la sua delicatezza e quella del mio ginecologo, rientrato proprio la seradel 31 in ospedale, dopo un periodo di ferie. Giulio ha aspettato tutti, medici, parenti ed è nato alle 21.37 con i Coldplay alla radio dopo tantissime quasi infinite ore di travaglio. L’amore di mio marito, la competenza dello staff medico e diciamocelo, la forza innata che scopri di avere, mi hanno aiutata davvero molto a far nascere Giulio con serenità. Il ricordo più bello? Lo skin to skin.
5. I tuoi primi giorni da mamma, è andato tutto come ti aspettavi? Le tue prime sensazioni.
I primi giorni da mamma sono stati meravigliosi, sentivo un’adrelina in corpo, poi un senso di leggerezza,la gioia mi aveva letteralmente investita dalla testa ai piedi, mi sentivo riossigenata… poi però ho vissuto circa due settimane di buio, in cui sentivo un senso di vuoto, di fine, che ho superato nuovamente grazie ai medici a mia madre e mio marito. Altre 1000 volte in salo parto, ma mi auguro di non provare più quello che ho provato nel post partum. Lo chiamano Baby Blues…
6. La tua esperienza con l’allattamento
I primi giorni sono stati difficili, l’epidurale mi ha lasciato in eredità un gran mal di schiena, e soprattutto i primissimi giorni non riuscivo a muovermi, a stare in piedi o seduta, solo sdraiata. Giulio non riusciva ad attaccarsi, avevo pochissimo latte, ma l’aiuto e la pazienza infinita delle puericultrici mi hanno aiutata ad allattare senza arrendermi alle prime difficoltà. Mio marito è stato prezioso: mi aiutava a sedermi nella posizione giusta, teneva la testolina del bimbo … fino a quando poi sono diventata autonoma.
20226391_137159056874124_540186091_o
7. Com’è cambiata la tua vita da quando sei mamma?
Quando si diventa mamme la vita è completamente stravolta, si perdono le abitudini, le lancette dell’orologio girano al contrario, i pranzi o le cene con tuo marito diventano dei pasti self service … La notte si fa baldoria, la mattina ci si sente drogate di stanchezza, ma non c’è cosa più bella che avere un figlio, quindi tutto è concesso!
8. Come concili la vita lavorativa e la vita da mamma?
Sono una blogger a tempo pieno, svolgo la mia attività con un po’ più di fatica ma con il sorriso sempre sulle labbra … I miei post li scrivo e riscrivo con una mano, mentre con l’altra cullo il piccolo,rispondo al telefono, aggiorno l’agenda, scatto foto … Nel frattempo cambio anche pannolini, allatto, canto ninna nanne e quando finalmente riesco a mettere un punto all’articolo scritto, mi sento ancora più appagata.
20227631_137159060207457_196290386_o
9. 3 aggettivi che ti descrivono come mamma, che tipo di mamma sei?
Chioccia,dolce e giocherellona…
10. La tua giornata tipo da quando sei mamma
Sveglia all’alba se tutto va bene, colazione flash, un’infinita quantità poppate tra biberon e seno, pannolini che nemmeno li conto, braccia che cadono a terra, pranzo e cena lampo preparate con una mano, tante coccole, sorrisi e carezze … La sera è sempre un miraggio, mi rilasso sul divano o al pc mentre Giulio se lo gode il papà dopo il lavoro.
11. 5 consigli per una neo mamma!
Non trascurarsi mai, credere in se stesse, ascoltare il proprio istinto e il proprio cuore, loro sanno la cosa giusta da fare, sempre!
—————————————————————————————————————————————-
Grazie Claudia per aver fatto emergere le tue fragilità, aver raccontato i lati belli, ma anche tosti delle gravidanza e della maternità. Molto spesso fragilità e forza non sono opposti ma vanno a braccetto, perchè possono convivere tranquillamente nella stessa persona e tu lo dimostri.
Grazie per esserti raccontata in modo semplice ma completo e averci fatto scoprire un po’ della tua vita. Spero che tu abbia molte soddisfazioni e che tu continui ad avere la tua grande positività che trasmetti.
Vi invito a seguire Claudia sui suoi social e sul suo blog..ogni tanto troverete anche qualche mio articolo!
 18789826_111661626090534_88299662_o

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...