vita da mamma

Vita da mamma : Samantha

Ciao a tutti!

E’ con grande piacere che oggi vi annuncio l’inizio questa nuova avventura, la nascita della nuova rubrica: Vita da Mamma.

In questo spazio avrò il piacere di intervistare alcune mamme che ci racconteranno la loro esperienza e come si destreggiano nella vita di tutti i giorni con i loro cuccioli; uno spazio da dedicare a noi, mamme e donne per scambiarci consigli e confrontarci!

Oggi vi presento Samantha, neomamma della piccola Sofia, molto brava a scrivere, ironica e dolce; un vulcano di idee. Ma lascio a lei presentarsi meglio.

Sono Samantha, ho 31 anni e sono nata a Milano. Quattro anni fa, però, mi sono trasferita in veneto per stare insieme al mio fidanzato che vive in provincia di Vicenza. Da quel momento è nata la nostra nuova famiglia che, questo gennaio, si è ingrandita grazie all’arrivo di Sofia, la nostra bambina.

Di professione sono Social Media Manager, ovvero mi occupo di ideare strategie di comunicazione online per aziende di diversi settori. Attualmente sono libera professionista, dopo diversi anni passati in agenzia. Questa scelta è stata dettata da un bisogno di libertà sia in termini di orari, sia di luogo di lavoro. Così facendo, infatti, ho la possibilità di continuare a tenere un piede nella mia adorata Milano e non solo.

Sono sempre stata un po’ nomade dentro.

Sono appassionata di scrittura sin da piccola.

Amo scrivere di quello che mi succede e dei miei pensieri, ma anche e soprattutto di cibo e vino. Per questo motivo ho aperto un blog personale nel 2009 (Socialmens, ora Thoughts in a Jar – www.samanthaspinelli.it) e un altro di food nel 2013 (cibievini.com).

Me ne occupo per diletto, ma non potrei più fare a meno di avere il mio spazietto online che mi consente anche di confrontarmi con chi ha le mie stesse passioni.

foto_1

1. Quando sei diventata mamma? L’hai sempre desiderato, o è stato un fulmine a ciel sereno?

Sono diventata mamma di Sofia il 13 gennaio 2017.

E’ stata una gravidanza desiderata e cercata.

Diciamo che prima di nascere, Sofia è stata tanto nei nostri pensieri.

Aspettavamo il momento giusto per provare ad averla, poi abbiamo capito che non esiste un momento giusto. Per cui abbiamo tentato e siamo stati fortunati.

 

2. La tua prima reazione quando hai saputo di essere incinta.

Io mi sentivo incinta già dopo qualche giorno dal concepimento. Sembra assurdo ma è così.

Quando ho scoperto di esserlo effettivamente, non avevo ancora un ritardo, ma mi sentivo che Sofia era lì. Infatti, ho fatto il primo test: positivo.

Quando ho visto le due linee, la mia sicurezza è venuta meno. Per assurdo non volevo crederci.

La mattina seguente ne ho fatto un altro: positivo.

Ma non ero ancora contenta.

Il giorno dopo ancora ho fatto le analisi del sangue e lì non ci sono stati più dubbi, Sofia c’era eccome. Gioia e incredulità sono state le mie sensazioni iniziali.

 

3. Hai vissuto una gravidanza serena? 3 parole che descrivono i tuoi 9 mesi di attesa.

La mia gravidanza è stata molto serena, senza complicazioni.

Le tre parole che userei per descriverla sarebbero: felicità, scoperta, amore.

 

4.Se ne hai voglia, raccontami brevemente il tuo parto.

Il parto è stato l’esatto opposto della gravidanza. Questo perché ci sono state una serie di sfortune che hanno complicato un po’ le cose. Non è stato un bel momento, per cui sorvolerei per non far spaventare chi ancora mamma deve diventarlo, ma ricordo con piacere immenso il momento in cui mi hanno messo Sofia tra le braccia. Tutto il dolore e la paura sono svanite in un secondo. Ho sentito quel corpicino e ho pensato: “Sì, è lei. La mia bambina.”. Ci siamo come riconosciute, infatti lei si è subito calmata e si è lasciata coccolare.

 

5. I tuoi primi giorni da mamma, è andato tutto come ti aspettavi? Le tue prime sensazioni.

Anche i primi giorni sono stati diversi da come avevo immaginato.

Credevo che avrei avuto paura di toccarla per quanto fosse piccola, invece la mamma che è in me è venuta fuori subito. Sofia è diventata il centro delle mie attenzioni in maniera molto naturale. Come se fossimo stati sempre in tre.

 

img_3899

6. La tua esperienza con l’allattamento

A parte qualche piccola ragade iniziale, passata dopo pochi giorni, allattare è stato sempre un grande piacere. Una coccola tra me e mia figlia. Lei, a ogni pasto mi guarda, a volte si addormenta mangiando e si abbandona tra le mie braccia sorridendo. Una meraviglia!

Certo, è dura. Perché mangia spesso e di notte sono stanca, però ne vale la pena.

 

7. Com’è cambiata la tua vita da quando sei mamma?

La mia vita è cambiata radicalmente.

Sono sempre stata abituata a seguire i miei ritmi e a “dettare io le mie regole”.

Adesso, sono io che devo seguire il ritmo di un’altra persona cercando di far combaciare il più possibile le sue esigenze con le mie. Dalla semplice doccia, fino agli impegni lavorativi.

 

8. 3 aggettivi che ti descrivono come mamma, che tipo di mamma sei?

Apprensiva, amorevole, orgogliosa (in senso positivo).

 

9. La tua giornata tipo da quando sei mamma

La mattina mi sveglio quando si sveglia Sofia, generalmente intorno alle 9.00 (dopo una lunga notte di tira e molla). Poppata, cambio pannolino e poi ci rimettiamo a dormire se sono stanca. Oppure, se la notte è stata buona, lei dorme e io la porto a fare due passi in città. Faccio qualche commissione, poi torno a casa per pranzare. Ma prima, altra poppata e altro cambio di pannolino. Dopo pranzo Sofia riposa e io o lavoro o sistemo casa. Appena si sveglia, ripetiamo tutto: poppata, cambio pannolino e via così fino alla mattina seguente. Al momento la nostra routine è piuttosto monotona. Viene spezzata solo quando le nonne decidono di tenermi la piccola e io posso concedermi qualche svago extra o un’uscita di coppia.

10. 5 consigli per una neo mamma!

Sono neo mamma anche io, per cui sono ancora fresca su cosa si abbia bisogno in questo

img_3941

momento:

  • fatti aiutare (come e quando decidilo tu però);
  • ascolta tutti i consigli ma poi segui l’istinto (solo tu sai cosa è meglio per te e il tuo bambino);
  • cura la tua salute, non solo quella del tuo bambino;
  • ricordati del tuo compagno, anche per lui il mondo è cambiato e ha bisogno di te quanto tu di lui;
  • goditi ogni istante senza abbatterti.

 

 

 

Grazie mille Samantha per aver partecipato ed essere stata la prima a far parte di Vita da mamma.

Ci aggiorniamo presto con nuove interviste, e se siete mamme e avete voglia di partecipare, scrivetemi su caterinastefanelli@yahoo.it

Alla prossima!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...